Sartiglia: sei cavalieri a processo

I due cavalieri che l'11 e il 13 febbraio scorso hanno guidato la Sartiglia di Oristano indossando i panni de su Cumponidori saranno processati il 9 gennaio 2019. Antonio Giandolfi, capocorsa per i Contadini dovrà rispondere del reato di oltraggio a pubblico ufficiale (nei confronti dell'allora questore Giovanni Aliquò, appena trasferito a Roma); Andrea Solinas, capocorsa per i Falegnami, è accusato invece di interruzione di pubblico servizio. Per la stessa accusa di interruzione di pubblico servizio dovranno comparire davanti ai giudici del Tribunale anche i loro scudieri Andrea Piroddi, Andrea Manias, Gianluca Russo e Alessio Garau. I reati contestati si riferiscono ai fatti avvenuti nel corso dei controlli antidoping disposti e coordinati dall'allora questore mentre era in corso la plurisecolare giostra equestre che si svolge a Oristano ogni anno l'ultima domenica e l'ultimo martedì di Carnevale. In particolare Giandolfi avrebbe offeso il questore Aliquò domenica 11 durante il delicato momento della consegna delle spade per la corsa alla stella. Martedì 13, al termine delle pariglie acrobatiche di via Mazzini, Solinas e gli altri quattro cavalieri invece avrebbero reso impossibile la prosecuzione dei test antidoping assediando di fatto in sella ai loro cavalli il camper dove si eseguivano i prelievi. Intanto la Gip Silvia Palmas ha fissato per il 6 luglio il conferimento dell'incarico al consulente che dovrà procedere ai test del Dna nei confronti dei sette cavalieri accusati di sostituzione di persona in occasione appunto dei contestati controlli antidoping disposti dalla Questura. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Sardegna News
  2. Sardegna News
  3. Sardegna News
  4. Sardegna News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Narbolia

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...